Tanti auguri a te, ilDeposito.org
Pubblicato da Sergej il 5 ottobre 2010 in Riflessioni

Quest’anno non c’è stata occasione per mangiare una torta, o festeggiare, comunque ieri ilDeposito.org ha compiuto il suo compleanno, raggiungendo la veneranda età di 6 anni.  Siamo pronti per iscriverci alla scuola elementare, alla faccia del maestro unico! ;)

In questo periodo siamo forse un po’ meno presenti,  ma un motivo c’è. Siamo impegnati in due operazioni molto importanti. Innanzitutto una “revisione” generale dei canti, per correggere qualche errore/refuso di troppo, qualche errore di catalogazione, etc.

Inoltre stiamo lavorando a una “nuova” versione del sito, che si baserà su Drupal, una nota piattaforma CMS, che ci permetterà di gestire il tutto in modo molto più razionale e inoltre vedrà la luce una nuova organizzazione della “Storia cantata”, incentrata sugli eventi, con una bella mappa navigabile, una linea del tempo, e via così. Insomma altri strumenti, nonché altre possibilità di interazione e di collaborazione.

Il lavoro da fare è ancora un po’, ma speriamo sbrigarci il prima possibile :)

Approfitto di questo piccolo anniversario/compleanno per ringraziare Viola, l’ormai indispensabile “collaboratrice” (ma forse questo titolo sminuisce il tutto) e tutti coloro che ci seguono, che ci scrivono, che ci segnalano contenuti per il sito (in particolare Tino che ci tiene informati sulle iniziative toscane).

Un caro saluto a tutti, e grazie :)

Condividi questo articolo!

Commenti (2)

Violadelpensiero5 ottobre 2010, alle 18:05

“Compiuto” il compleanno? Anche se con la mente offuscata e il cuore in tumulto per la citazione del mio operato nell’articolo, me ne sono accorta subito!
Il ragazzino, per il primo giorno di scuola, voleva lo zaino con i Gormiti, ma noi abbiamo resistito, gliene abbiamo rifilato uno con su i personaggi del Nuovo Canzoniere Italiano versione manga. Chissà se abbiamo fatto bene?
Viola

Rino De Michele12 ottobre 2010, alle 09:00

… anche se in ritardo giungano a il Deposito i miei auguri per i sei anni compiuti. Son pochi ma sono anche tanti dipende da come si gira la situazione. Comunque il vostro lavoro, per certi aspetti, è INDISPENSABILE.

Lascia un commento

Il tuo commento