Mala Testa, il nuovo progetto di Alessio Lega
Pubblicato da Violadelpensiero il 12 marzo 2013 in Segnalazioni

malatesta_cover_press_rgb

E’ uscito il nuovo disco (cd, per il vinile bisogna aspettare ancora un po’) di Alessio Lega, dal titolo Mala Testa. E’ un bel progetto, un andirivieni di memoria e speranza. Sono canzoni sue (ma non tutte) questa volta, come ai tempi di Resistenza e amore , passando per tanti concerti, pensieri, esperienze, e probabilmente anche amori. Si tratta del sesto disco, ma tutto quello che è successo da Resistenza e Amore a qui sembra rintracciabile in Mala Testa, o quasi.
Infatti come dice Alessio
Mala Testa ha dunque una gestazione quasi decennale, attentissima al presente e ai suoi suoni, non per fare opera di ricalco ma per trovare una strada e una musica adatta alla rinascita della canzone narrativa.
Mala Testa si pone il problema di parlare della vita possibile alla generazione dei delusi e a quella dei disperati. La vita oggi si nasconde nelle storie individuali, nei nomi degli eroi sconosciuti del nostro tempo senza storia.
Mala Testa è il disco di un CANTASTORIE folk, pop, rock che suona nella piazza globale e cerca i tratti individuali nelle tante maschere della ribellione.”

Leggi il resto »

Condividi questo articolo!

“Almen nel canto non vogliam padroni!”
Pubblicato da Violadelpensiero il 9 dicembre 2012 in Eventi

Il 17 novembre gli amici del coro Pane e Guerra hanno organizzato a Bergamo un “incontro di voci” come lo hanno definito, presso il centro di aggregazione giovanile “Polaresco”, a cui 480279_4566161525905_1698664309_nsono intevenuti  cori, gruppi, singoli autori e nterpreti del canto sociale. Un pomeriggio e una serata di socialità, scambio, studie e creatività, dedicato in particolare alla forma “parodia”, così ben rappresentata nel canto di politico. Hanno accolto l’invito diverse realtà che ilDeposito.org aveva già avuto occasione di conosce e incontrare ai raduni, al De Martino, a Piadena eccetera, e quindi per noi, che siamo una entità del web, è stata come sempre una bella occasione di incontro nel mondo reale!

Leggi il resto »

Condividi questo articolo!

Le fonti e la ricerca ai tempi del web 2.0
Pubblicato da Violadelpensiero il 19 maggio 2012 in Riflessioni

images Come chi ci segue da tempo sa bene, ilDeposito.org è principalmente un archivio, ovvero un contenitore che conserva e mette a disposizione testi, ed eventualmente accordi, esempi sonori, traduzioni, e informazioni relative ai canti, comprese le fonti bibliografiche/discografiche/sitografiche o le generalità di chi ci ha inviato un testo (se queste vengono comunicate). Non si pone tra i suoi obiettivi principali la ricerca diretta di canti che non siano già stati pubblicati, su supporto cartaceo, o altri supporti sonori.pixel-vfl3z5wfw
Questo non significa che non ci si imbatta mai in qualche materiale inedito, o che addirittura, non ci venga l’idea di raccoglierne qualcuno, circoscritto ad eventi specifici, o a specifici fenomeni contemporanei, così come abbiamo fatto quando lanciammo la ricerca sui canti del movimento anti-Gelmini, anche perché siamo assolutamente interessati al dibattito sul fare musica di protesta ai giorni nostri (o meglio, a quanto è avvenuto e avviene a partire dalla fine degli anni ‘70 in questo campo), sulla sua esistenza, sulla sua identità, sui suoi luoghi e i suoi protagonisti.
Proprio l’esperienza della ricerca di canti anti-Gelmini ci ha portati a fare alcune riflessioni e a porci alcune domande su cosa possa significare attualmente fare questo tipo di attività e come si debbano considerare i mezzi attraverso i quali i materiali ci sono arrivati.

Innanzi tutto è stato subito chiaro e stabilito che avremmo chiesto ai nostri eventuali testimoni di comunicare con noi attraverso il web: non abbiamo mai pensato di andare fisicamente presso i nostri informatori a raccogliere i materiali in questione, questo soprattutto per motivi strettamente pratici.
La nostra idea e le nostre intenzioni iniziali erano comunque di farci mandare dei testi, con una serie di informazioni relative a chi ci stava contattando, ad eventuali autori,  se persone diverse,  al luogo e al tempo in cui il testo fosse stato composto, l’eventuale evento particolare per il quale fosse stato pensato, e quale fosse la fonte da cui si era appreso il testo. Insomma, se non fisicamente presenti, volevamo avere più elementi possibili per raffigurarci un contorno sociale e umano per i canti comuncatici. Solo come eventualità e come accessorio (ma non di secondaria importanza) si chiedeva la presenza di un video o una fonte sonora.

Leggi il resto »

Condividi questo articolo!

Collettivo Ticino Riva Sinistra, un progetto de ilDeposito.org
Pubblicato da Violadelpensiero il 19 aprile 2012 in Annunci

Il Collettivo Ticino Riva Sinistra fu attivo a Castano Primo (MI) negli anni ‘70-’80, lo animava Nino Jomini. Di questo gruppo sembra restare solo un canzoniere con 15 brani in dialetto con testo a fronte, e una registrazione di altri brani su audiocassetta. Questo materiale ci è stato “donato” in forma digitale da Fiorenzo Gualandris, un amico di Magenta de ilDeposito.org,  il quale ebbe ai tempi dei contatti con il Collettivo Ticino Riva Sinistra. Stiamo cercando altri materiali, testimonianze di qualcuno che li ha conosciuti e sentiti suonare. Ma soprattutto abbiamo bisogno di aiuto per le seguenti operazioni

  • trascrizione dei 17 testi di cui abbiamo solo l’audio (sono testi nella variante lombarda della zona di Magenta, Castano Primo)
  • relativa traduzione dei testi di cui sopra
  • trascrizione dei testi in dialetto che noi abbiamo (un pdf contenente la scansione del canzoniere)

E’ un progetto di recupero che ci sembra interessante e importante. Il Collettivo Ticino Riva Sinistra è solo uno dei tanti gruppi che negli anni ‘70 si formarono attorno a progetti di musica e canto politico, producendo  composizioni originali,  ma  facendo spesso riferimento alla tradizione del canto popolare e politico, che veniva rielaborato e “adoperato” in base alle esigenze storiche e ai contesti di lotte e di dibattiti aperti.
E’ un progetto che abbiamo comunque intrapreso, per quello che siamo riusciti a fare, anche grazie alla collaborazione e alla fraterna disponibilità di Riccardo Venturi, di Canzoni contro la guerra,  inserendo nell’archivio de ilDeposito.org alcuni testi e producendo del materiale audio-video collegato alle pagine dei canti:

http://www.ildeposito.org/archivio/autori/autore.php?id_autore=252

Ci piacerebbe ricostruire un po’ di più di queste realtà, per conservarlo e metterlo a disposizione di tutti e restituire alla memoria collettiva anche questo pezzo della nostra storia.

Se avete qualche idea, un po’ di tempo, qualche notizia, se sapete scrivere nel dialetto dei testi in questione, fateci sapere, scrivete a info@ildeposito.org, e vediamo come procedere con la collaborazione. E nel frattempo grazie a tutte/i.

Condividi questo articolo!

“Noi donne. Canti sociali al femminile” Seminario di canto popolare
Pubblicato da Violadelpensiero il 25 novembre 2011 in Annunci

Come avreste visto nel programma del raduno del 3 dicembre a Pisa, alle 14 è previsto un laboratorio di canto popolare. La partecipazione è ad iscrizione, si arriva a 20 partecipanti, posto ce n’è ancora. Daremo la precedenza a chi viene da fuori zona di Pisa. Per iscrivervi mandate una mail a info@ildeposito.org
Qui sotto trovate la scheda che ci hanno inviato i conduttori del laboratorio:
Ilaria Savini, Alessandro Cei e Simone Faraoni, del gruppo Vincanto.

“Noi donne. Canti sociali al femminile”

Seminario di canto popolare

La musica popolare è sempre stata la voce “di chi non aveva voce” e ci narra la storia che conosciamo da una prospettiva diversa.

C’è un vastissimo repertorio che ci racconta in particolare la condizione delle donne, troppo spesso costrette a tacere ed abbassare la testa anche all’interno delle pareti domestiche. Le canzoni ci raccontano la loro vita e testimoniano anche come, in particolare nel novecento, le donne siano diventate protagoniste nelle lotte per i diritti di tutti.

Il nostro lavoro prenderà le mosse dalla vocalità e dal canto corale in special modo, al quale sarà dedicata la gran parte del tempo. Ci soffermeremo in particolare sulla musica di tradizione orale toscana, per poi cercare agganci tematici o musicali con la musica di altre regioni, analizzando anche  diverse modalità di utilizzo della voce a seconda della provenienza regionale delle canzoni che proporremo.

Il seminario sarà condotto da  Ilaria Savini, Alessandro Cei e Simone Faraoni, del gruppo Vincanto.

Condividi questo articolo!

Canti del movimento femminista
Pubblicato da Violadelpensiero il 19 novembre 2011 in Riflessioni

Negli utlimi mesi sono stati inseriti nell’archivio de ilDeposito.org dei canti nati in seno al movimeto femminista degli anni ‘70 del secolo scorso.  Inizialmente si è trattato della trascrizione non troppo sistematica di testi provenienti da alcuni canzonieri e raccolte reperiti presso biblioteche pubbliche e private, o acquistati on line: infatti ormai è diventato impossibile trovare in commercio questi testi in librerie normali e militanti. Anche in rete, per quanto riguarda i canti del movimento femminista italiano,  si trova molto poco e molto sparpagliato (diversamente, ad esempio della realtà francese, vedi la sezione dedicata del sito Chants Revolutionnaires ).
In seguito, una volta appurato che le registrazioni di questi materiali originali sono raccolte praticamente in soli cinque dischi, si è provato a sistematizzare l’inserimento in archivio partendo proprio dai contenuti di ciascun disco.

I dischi sono questi:sorelle-ritrovate1

  • Laterza A., LP Alle sorelle ritrovate, Cramps CRSLP5201/1, 1972 (purtroppo di questo disco ci mancano due testi, che non siamo riusciti a reperire)
  • donne-in-lottaIl Canzoniere Femminista- gruppo musicale del comitato per il salario al lavoro domestico di Padova, LP, Canti di donne in lotta, Vedette Zodiaco, VPA8259, 1975
  • Yuki Maraini (a cura di), LP, Siamo in tante…, Savelli LP002, allegato al libro: Yuki Maraini (a cura di)siamo-in-tante
    Siamo in tante…la condizione della donna nelle canzoni popolari e femministe
    , Savelli, Roma, 1975
  • femminismo_cantidelledonneinlotta2Movimento Femminista Romano, LP,  Canti delle donne in lotta 2,Vedette Albatros, 1976
  • Il Canzoniere femminista, LP, Amore e potere, Vedette Zodiaco, VPA 8376 1977amore-e-potere

La stragrande maggioranza dei testi contenuti in questi dischi sono creazioni originali dei gruppi del movimento femminista di quegli anni, per quanto all’interno di alcuni si trovino canti popolari tradizionali:  naturalmente questo patrimonio non è stato estraneo a quel movimento, ma anzi adoperato e diffuso.

Leggi il resto »

Condividi questo articolo!

Quinto raduno de ilDeposito.org: non possiamo smettere
Pubblicato da Violadelpensiero il 15 novembre 2011 in Annunci

Guardate bene il menù orizzontale…in alto a destra… sì c’è una nuova etichetta ildeposito_raduno3dicembre2011che dice “Quinto raduno ilDeposito.org”.

Non ancora esausti dalle piacevolie produttive fatiche estive a Sesto Fiorentino, ospiti dell’Istituto Ernesto De Martino, ci riproviamo! Il 3 dicembre saremo a Pisa, al Circolo agorà ((via Bovio 48/50), con il quale stiamo collaborando e organizzando il quinto raduno.
Questa edizione vedrà una novità, ovvero la realizzazione di un laboratorio di canto popolare da parte del gruppo Vincanto, che si terrà nel primo pomeriggio del sabato. E poi come sempre , si canta, si suona, si parla, si cena, e si continua sino a notte.

Vi invitiamo quindi ad andare alla pagina che abbiamo dedicato all’evento e a scaricarvi la locandina dove troverete tutti i dettagli, i contatti e le informazioni del caso (diffondetela!).

A presto! A Pisa!

Condividi questo articolo!

Il post-raduno, non per ripeterci…
Pubblicato da Violadelpensiero il 11 luglio 2011 in Riflessioni

Il rischio è quello di ripetersi. Ma in questi casi è molto difficile essere originali, perchè commentare un raduno de ilDeposito.org non è questione di creatività:  quello che ci passa per la testa è sempre una stupita gratitudine per tutti quelli/e che, senza appunto cercare di essere originali, hanno “fatto” il raduno.270413_2143276829078_1460961817_2361156_2004083_n
Certo ci stiamo abituando, ma più che altro ci impratichiamo di qualche competenza organizzativa, perchè abituarsi all’atmosfera che si crea e che si è creata anche questa volta all’Istituto Ernesto De Martino è difficile.
Le ore successive le passiamo, e le abbiamo passate anche questa volta, a fare congetture e considerazioni, sul come sarà andata, su cosa ha funzionato, su cos’altro dovremmo rivedere.  Però quello che conta sicuramente di più è incontrare persone, rivedere amici e conoscerne di nuovi: spesso ci dicono che vedere di persona chi sta dietro al sito ilDeposito.org è importante, per qualcuno è una sorpresa conoscerci e rendersi conto di quanti e chi siamo. Anche per noi è sempre così, renderci conti di chi sono, quanti sono, che genere di gente è quella che vuole passare un pomeriggio e una sera inieme a noi è sempre una bella sorpresa, nostante sia già successo quattro volte. 262218_2143264188762_1460961817_2361096_3797196_n
Ci piace che si realizzi per qualche ora una comunità dove poco conta se uno ha inciso dei dischi e l’altro sa fare quattro accordi, se qualcuno sa cantare con perizia e tecnica e un altro è appena intonato, se si hanno vent’anni o sessanta, ma dove conta fare insieme, cantare e suonare in una miscela di voci e melodie. Naturalmente è anche interessante che poi le esperienze di chi della musica di protesta e del canto sociale ci capisce un po’ di più, o ci pratica un po’ meglio, siano messe a disposizione e comunicate, e ci sembra che anche questo stia dentro lo spirito e il clima che si crea.

Leggi il resto »

Condividi questo articolo!

Quarto raduno de ilDeposito.org
Pubblicato da Violadelpensiero il 25 maggio 2011 in Annunci

Salute a tutti.

Siamo lieti di annunciarvi che questa estate, per la precisione il 9 luglio, ci sarà il quarto raduno de ilDeposito.org.
Nessuno ci obbliga a farlo ogni anno, ma dopo la bellissima esperienza livornese del 2009 e dopo il “piccolo” raduno di Torino di questo inverno, diventa sempre più facile organizzare! :-)

Quest’anno il raduno si terrà in un luogo significativo, per noi e per tutte le persone che sono interessate alla musica popolare, alla musica di protesta e in genere alla cultura popolare: l’Istituto Ernesto DeMartino.

Ci preme ringraziare fino ad ora Stefano Arrighetti e tutti i compagni e le compagne dell’Istituto, che ci hanno dato la possibilità di organizzare questo evento.

I particolari organizzativi sono ancora in via di definizione, di certo c’è che il 9 luglio 2011, all’Istituto Ernesto De Martino (Sesto Fiorentino) ci sarà la festa de ilDeposito.org.

Un’occasione per vederci, cantare, suonare, parlare e stare insieme. Un’occasione per incontrare le persone che comunicano con noi tramite il sito, la mailing list, facebook.
Un’occasione per capire se il lavoro che svolgiamo possa essere condiviso, diffuso, diventare un lavoro collettivo.
Un’occasione per mettere in contatto esperienze diverse, ma che tanto hanno da comunicare e da fare insieme.

Leggi il resto »

Condividi questo articolo!

I canti della protesta contro la riforma Gelmini: eccoli!
Pubblicato da Violadelpensiero il 15 maggio 2011 in Annunci

A cinque mesi di distanza, con i soliti nostri tempi, abbiamo messo mano ai canti di protesta contro la riforma Gelmini che ci sono stati inviati. Sicuramente ne sono stati “creati” molti di più (basta fare un giro su You Tube) come si conviene ad un movimento così articolato e coinvolgente: studenti, insegnanti, tecnici, ausiliari, amministativi, di ruolo e precari, dirigenti, bambini, ragazzi, giovani, famiglie.
Anche i contenuti e le forme dei canti corrispondono alle variegate realtà che hanno dato vita a questo movimento: come spesso accade ed è sempre accaduto nei momenti di lotta, si tratta di “parodie” di altre canzoni, l’adattamento e l’uso estemporaneo e immediato che i protagonisti fanno di materiali preesistenti, perchè i tempi sono stretti, le iniziative si susseguono, e si da  modo alla maggioranza di cantare insieme e subito su melodie conosciute dai più. Una decina non sono che un saggio molto probabilmente, ma che abbiamo voluto documentare. Naturalmente possiamo continuare ad integrare la “collezione”, se altri testi arriveranno. Intanto un ringraziamento a tutti quelli che hanno contribuito!
Dopo il video, i titoli dei canti in questione, collegati alle pagine dell’archivio contenenti testo e informazioni
Immagine anteprima YouTube

Leggi il resto »

Condividi questo articolo!

←Older